Home Page  |  Cerca  |  Mappa del Sito  |  Links  |  Contatti  |  E-mail Assaereo                

HOME PAGE

ASSAEREO
    Chi siamo
    Statuto
    Struttura

ASSOCIATE

ELENCO SCIOPERI

NEWS
    News trasporto aereo
    Comunicati Stampa

DOCUMENTI

NORMATIVA

RASSEGNA ASSAEREO


Ansa Infrastrutture
e Trasporti



Ministero degli
Affari Esteri



Numero Verde
ENAC




News

Comunicazioni e informazioni sul trasporto aereo nazionale



Vedi anche:

Torna all'indice delle News

Vai ai Comuniacti Stampa di Assaereo

Vai alla Rassegna Stampa di Assaereo



Data di pubblicazione: 20/12/2011 18:58:34
Chiusura esercizio impianto smistamento bagagli presso l aeroporto di Fiumicino

COMUNICATO STAMPA

Chiusura esercizio impianto smistamento bagagli presso l'aeroporto di Fiumicino


ASSAEREO, l’Associazione Nazionale Vettori e Operatori del Trasporto Aereo di Confindustria, prende atto della sconcertante iniziativa della società ADR di comunicare la chiusura del sistema di smistamento dei bagagli in transito di Fiumicino (Net6000) mettendo a serio repentaglio l’operatività dello scalo romano nel pieno delle festività natalizie e del naturale incremento di traffico previsto nel periodo.

Lo scalo di Fiumicino, che vuole rappresentare la “Porta di ingresso nel Paese” è stato a lungo sprovvisto di una infrastruttura vitale per lo smistamento dei bagagli in transito, causando innumerevoli disagi e disservizi ai passeggeri e alle compagnie aeree. Le stesse Compagnie che sono anche chiamate a dover provvedere ai risarcimenti.

Con la costruzione del Net6000 ADR ha ovviato alle gravi carenze del suo sistema di gestione dei bagagli, realizzando un intervento doveroso anche in ragione degli obblighi imposti dalla vigente normativa sul gestore aeroportuale, titolare di concessione pubblica.

L’iniziativa di ADR non può quindi che essere considerata una provocazione, tanto più sorprendente se si considera che in questi giorni è in corso la consultazione sul Contratto di Programma ENAC/ADR all’interno del quale il gestore aeroportuale troverà, con il nuovo sistema tariffario, copertura dei costi dell’aeroporto e degli investimenti che si impegna a realizzare.

I vettori operanti sull’aeroporto di Fiumicino e le loro Associazioni di categoria hanno legittimamente e duramente contestato, nei mesi scorsi, la tariffa richiesta da ADR per l’uso dell’impianto Net6000 perché definita arbitrariamente ed in difformità con quanto prevede la normativa vigente.

I vettori sono stati sempre pronti ad aprire una consultazione seria, ma ciò non può avvenire sotto la minaccia del blocco del Net6000 nel pieno del periodo festivo.

Facciamo a questo proposito presente che non può essere interrotto un pubblico servizio affidato ad un gestore aeroportuale. Se ADR ritiene di avere ragione nelle proprie pretese, per gli aspetti tariffari, può agire nelle sedi competenti per la tutela dei propri diritti ed il pagamento delle somme che ritiene dovute.

Si chiede, pertanto, un urgente intervento dell’ENAC per evitare che possano essere arrecati scientificamente disagi ai vettori e ai passeggeri dell’aeroporto di Fiumicino.

Roma, 20 dicembre 2011

ASSAEREO
 
Assaereo: Associazione Nazionale Vettori e Operatori del Trasporto Aereo
Sito ottimizzato per una visualizzazione con Internet Explorer 5.0 o superiore - risoluzione 800 x 600